BIOGRAFIA

Jonathan Santagada, direttore d’orchestra e pianista italiano, ha già una vasta esperienza internazionale maturata nei teatri d’opera più prestigiosi. Ha diretto orchestre rinomate come la "Royal Opera Orchestra", "Welsh National Opera", "Opera North", "Sinfonieorchester Basel", "Southbank Sinfonia", "The New Generation Festival", "Mediterranean Opera Festival", suscitando sempre l’entusiasmo di pubblico e critica.
Futuri progetti nella Stagione 2018/19 includono la direzione di Tosca all'"Opera North", Madama Butterfly e L'elisir d'amore al "Mediterranean Opera Festival" e William Shakespeare's Henry V di William Walton per il "New Generation Festival" a Firenze.
Sarà inoltre assistente del M° Nicola Luisotti a “L’Opéra National de Paris” (La forza del destino), del M° Maurizio Benini al “Teatro Real” di Madrid (Il trovatore) e del M° Stefano Montanari al "Covent Garden" (Così fan tutte).

Jonathan ha un rapporto privilegiato con la "Royal Opera House", Covent Garden di Londra e il suo direttore musicale, Antonio Pappano, con cui lavora regolarmente.
E’ stato nel programma “Jette Parker young artist programme” e ha diretto la "Southbank Sinfonia" in due nuove produzioni: La scala di seta di G. Rossini, prima assoluta nella storia del Covent Garden, e The Lighthouse di P. M. Davies. Ha inoltre diretto estratti di Die lustigen Weiber von Windsor di O. Nicolai e di Eugene Onegin di Pëtr Il'ič Čajkovskij nella sala principale del teatro, e la II Sinfonia di L. W. Beethoven.

Ha collaborato, in qualità di pianista, assistente del direttore e direttore musicale di palcoscenico, alla realizzazione di oltre venticinque produzioni del Covent Garden, lavorando con cantanti lirici e direttori di fama internazionale come Aleksandrs Antonenko, Malin Byström, Alessandro Corbelli, Ildebrando D’Arcangelo, Joyce DiDonato, Gerald Finley, Angela Gheorghiu, Carmen Giannattasio, Vittorio Grigolo, Bryan Hymel, Anush Hovhannisyan, Ermonela Jaho, Jonas Kaufmann, Alexsandra Kurzak, Željko Lučić, Kristine Opolais, Saimir Pirgu,Sondra Radvanovsky, Erwin Schrott, Bryn Terfel, Michael Volle, Eva-Maria Westbroek e Sonya Yoncheva, per citarne alcuni, e assistito Maestri come Maurizio Benini, Ivor Bolton, Richard Farnes, Daniele Rustioni, Antonio Pappano, Andris Nelsons, Nicola Luisotti, Daniel Oren, Evelino Pidò, Ivor Bolton, Yves Abel.

Jonathan ha collaborato con altri importanti teatri europei come il Theater Basel, dove ha debuttato come direttore d’orchestra con Lo Speziale di J. Haydn, il Teatro Regio Torino, l'Opera North, il Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli” di Spoleto, il “Musica Riva” festival a Riva del Garda e il "Mediterranean Opera Festival" in Sicilia, dove ha diretto Il Barbiere di Siviglia e La Boheme. Come insegnante e maestro preparatore ha lavorato al CNIPAL - Centre National d’Artistes Liriques di Marsiglia, con concerti all’Opéra Municipale de Marseille, e per due anni al RNCM - Royal Northern College of Music di Manchester "Sir John Fisher Foundation Junior Fellow", dove tra le tante attività svolte ricordiamo l’invito a tenere una masterclass sull’opera italiana alla "Manchester University".

Ha preso parte allo "Shakespeare day" a 400 anni dalla morte del grande poeta suonando in diretta televisiva sulla BBC.

Jonathan Santagada ha effettuato i suoi studi di pianoforte con la Prof.ssa Mariaclara Monetti al Conservatorio Statale di Musica Giuseppe Verdi di Torino dove ha conseguito il diploma e la laurea di II livello con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore. Si è perfezionato al Conservatoire Supérieur de Musique di Lione, in Francia, sotto la guida del Prof. Géry Moutier. Dopo aver terminato gli studi di pianoforte consegue il diploma di qualifica professionale di Maestro collaboratore sostituto presso il Teatro Lirico Sperimentale "A. Belli" di Spoleto e studia direzione d’orchestra con il M° Marco Boemi a Roma.



[La presente biografia non deve essere alterata in alcun modo senza autorizzazione. Si prega di distruggere il materiale biografico precedente]